L’arte di ricevere: tazze e piattini

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Parliamo di un argomento che amo molto: le porcellane!

Sapevate che le tazze così come le conosciamo noi, con manico e piattino non sono sempre esistite? Ancora nel 1700 tè, caffè e cioccolata venivano servite nelle corti europee all’interno di piccole ciotole.

Si deve alle grandi manifatture francesi, inglesi e tedesche l’aggiunta di manico, piattino e in alcuni casi anche coperchio alle ciotole originarie.

L'arte di ricevere: tazze e piattini

Mano a mano anche la forma delle tazze è stata modificandosi: quelle da tè sono diventate più svasate e capienti rispetto a quelle da caffè. Mentre le tazze per la cioccolata presentavano due manici.

L'arte di ricevere: tazze e piattini

Se invece parliamo di piatti sappiamo tutti che i piattini da formaggio e da dessert sono più piccoli di quelli dedicati alle altre portate, esistono però anche piatti ancora più piccoli con diametro di 12-15 cm appositi per l’insalata o il pane. Il piattino per il pane viene sempre collocato in a sinistra rispetto al piatto principale, il piatto da insalata, spesso a forma di mezzaluna, si colloca a destra.

Leggi anche: Arte di ricevere: la merenda

Immagini via web

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Autore

Micol Scondotto - Wedding blogger e Designer - sono la vostra guida per quanto riguarda i trend più attuali, chic ed interessanti sulle nozze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Matrimonio a Bologna usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi