Un autunno in rosa e tendenze 2017

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Eccomi qui, arrivo lunga questo mese ma here I am, ci sono, pronta come sempre a fornirvi le news più ghiotte di questo grosso grasso Fashion Bridal World.

 
Settembre è per l’ anno moda come il lunedì della prima settimana di scuola, ormai lo sappiamo dal tempo de “Il diavolo veste Prada”. Tutto ricomincia, ci sono tante fiere, la gente gira e gli addetti ai lavori vanno per sfilate per scovare le nuove tendenze. Se non avete modo di fare tutto questo non temete, potete stare comodi, vi anticipo io cosa verrà dalla prossima primavera, come già accennato in articoli precedenti (almeno per quanto riguarda alcuni aspetti).
Piume, cristalli, cappe, il color rosa, la veletta a contrasto, gli abiti completamente sbracciati o con maniche lunghissime in pizzo super lavorato (maledetta Kim Kardashian, tutta colpa sua), il voile, i “drammatici”(come dicono gli inglesi) scolli a V, lo stile romantico, gli anni Trenta, gli anni Settanta, il floreale, gli anni Cinquanta, la “A” line, il tattoo embroidery o abito con ricamo effetto tatuaggio. Tutto questo rimescolato, mixatoshakerato e servito a dovere ci sarà in questa Primavera Estate 2017 e vi piacerà un sacco!
Tra tutto mi preme farvi notare l’attenzione per i tessuti, che andando per ateliers ho notato tra le tante novità. Ho visto tessuti imponenti e multitasking allo stesso tempo, che al rovescio sono qualcosa di completamente diverso e le cui fibre racchiudono impressioni cromatiche cangianti, di colori ambigui, che possono andare benissimo in Autunno come in Primavera. Sorte di broccati new age, eco compatibili e a chilometro zero.
In merito a ciò in effetti qualche giretto alle fiere nostrane che da qui a poco inonderanno Bologna vi consiglio di farlo, non costa niente e vi renderete conto di cosa intendo.

Tra gli spunti più interessanti per capire i trends che verranno vi allego delle immagini newyorkesi, di brands di super spicco. Notate il magnifico brocade dell’abito di Francesca Miranda e la delicatezza dell’abito Sottero. J’ adore.

Credo inoltre che rivaluterò l’abito rosa in alcune sue nouances, un colore che se calibrato coerentemente con l’ incarnato, è perfetto per i passaggi di stagione.
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

About Francesca Fontana

Dopo essersi specializzata in marketing e design si trasferisce a Londra collaborando con famosi brand del Made in Italy, tornata i nel 2013 a Bologna intraprende l'arte della modisteria. Vi farà scoprire tutte le tendenze più attuali in fatto bridal fashion.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *